Retail Now Academy: un nuovo workshop sul Category Management  

Il prossimo 1 marzo a Milano nuovo appuntamento Retail Now con il workshop Category Management. Il corso si focalizza sulla metodologia e sulle tecniche per lo sviluppo di un progetto di Category Management e sulle relative attività di implementazione del canale retail. L’obiettivo è fornire la metodologia e gli strumenti utili ad impostare strategie commerciali in grado di coniugare efficacemente le leve di marketing e quelle di retail, creando modelli collaborativi fra le aziende e i punti vendita.   ARGOMENTI Le leve di retail La disciplina del Category Management Il comportamento d’acquisto Sviluppo ed implementazione del Category Management Casi da commentare L’analisi economica dei risultati: case study   DATA UNICA 2017 Milano, mercoledi 1 marzo 2017, ore 9.00 – 18.00 Per maggiori informazioni: retailnow@retailnow.it Costo: 1.000 euro + Iva Prezzo speciale pagamento online: 800 euro + Iva   TOTALE 976 euro  


Dati personali: chi è disposto a condividerli con brand e retail?

E’ la domanda che GfK ha posto a un campione internazionale di oltre 22.000 persone. Ne è emerso che, per esempio, il 28% degli italiani è disposto a condividerli in cambio di vantaggi e servizi. La protezione della privacy al tempo di Internet è una questione tra le più discusse, al giorno d’oggi. Nonostante questo, un numero crescente di persone sembra essere disposto a condividere i propri dati personali con brand e retailer, purché venga offerto in cambio di qualcosa: servizi, promozioni, ma anche un’esperienza di acquisto più rapida e personalizzata. La percentuale non varia tra uomini e donne, mentre emerge chiaramente come i più favorevoli alla condivisione dei dati siano i trentenni (32%), seguiti dalle fasce d’età 20-29 anni (31%) e 40-49 anni (30%). I meno favorevoli in assoluto sono gli over 60 con il 24%, mentre a sorpresa i più giovani sono quelli che esprimono maggiori perplessità: nella […]


Ripartono i workshop di Retail Salute Academy

Le nostre giornate di formazione nascono con l’obiettivo di implementare le conoscenze e competenze dei partecipanti nelle aree gestione, marketing, comunicazione e vendite, mettendo sempre a confronto l’approccio della distribuzione (farmacie, parafarmacie, punti vendita che trattano prodotti healthcare, grossisti, distributori intermedi) con quello dell’industria (aziende farmaceutiche). Sono workshop operativi, a numero chiuso, con forte interazione tra docente e partecipanti. Il primo incontro si terrà il 2 febbraio a Milano, “HEALTHCARE IN GDO”, dedicato all’analisi delle caratteristiche organizzative e gestionali della GDO e delle competenze necessarie per avviare e gestire un rapporto con il canale per la vendita di farmaci e prodotti per la salute. Sempre a Milano si terrà, il 21 febbraio, il corso dedicato a “LA GESTIONE DEL COMPARTO COMMERCIALE DELLA FARMACIA”: strumenti operativi e suggerimenti pratici per gestire il processo che guida la fase degli acquisti e per impostare un rapporto di partnership vincente con i fornitori. Gli appuntamenti di marzo […]

Young female pharmacist reaching for medicine

Vintage perfume

Profumeria: le fragranze di nicchia guidano il mercato

Dopo la grande distribuzione, nel 2015 la profumeria è rimasta il secondo canale di vendita in Italia con una valore di 1.964 milioni di euro pari al 19,9% dei consumi. Lo attestano le rilevazioni del Centro Studi di Cosmetica Italia che, in occasione della conferenza stampa indetta da Accademia del Profumo, ha presentato un approfondimento su questo canale. Analizzando la ripartizione delle vendite in profumeria, i prodotti di profumeria alcolica restano la categoria più venduta (pari al 38%), seguita dai prodotti per il viso (20%) e solo a maggiore distanza dalle altre tipologie, tra cui i prodotti per il trucco del viso (9%). Proprio i prodotti di profumeria alcolica sono stati caratterizzati da un 2015 in crescita (+2,6% rispetto all’esercizio precedente) per un valore di 1.039,9 milioni di euro; nello spLe fecifico la profumeria di nicchia ha inciso per circa il 12,5% (pari a 130 milioni di euro) sul totale della […]


Il boom del free from nel carrello della spesa

Il convegno Mangiaregiusto 2016 tenutosi recentemente a Milano (www.mangiaregiusto.it), ha evidenziato come nuovi valori di consumo influenzino gli acquisti degli italiani: consapevolezza, razionalità, naturalità, salubrità, benessere, sostenibilità, socializzazione. L’attenzione a questi valori, unita a esigenze di consumo dettate esigenze particolari, portano a una forte crescita di prodotti con caratteristiche specifiche, sempre più ricercati da consumatori che cercano informazioni sul prodotto, si confrontano, conoscono le caratteristiche degli alimenti che sccelgono. I dati presentati da Alessia Fraulino di Iri evidenziano trend molto interessanti: integrale +19% (442 milioni di euro) soia +9,7% (348 milioni di euro) cereali +6,9% (833 milioni di euro) biologico +22,4% (1.2012 milioni di euro) (dati Iper+Super+Libero servizio, anno mobile terminante ad agosto 2016) Il biologico, in particolare, da mercato di nicchia è diventato un vero e proprio fenomeno, grazie anche a una filiera di punti vendita specializzati. Ma anche la Gdo sta leggendo e cavalcando questa opportunità, al punto che […]

dati_di_mercato_gdo_free_from